Area Riservata>  
   

Ricerca Avanzata>  
 Sindacato  Consumatori  Prodotti tipici  Web-Tv  Protezione civile 
 


Donazioni

I privati e le imprese commerciali possono donare somme di denaro alle associazioni.

Generalmente vanno indicate come donazioni liberali  e se di modico valore non sono mai soggetta alla tassa sulle donazioni. Il concetto di modico valore dipende sia dalla somma in sé, sia dalle capacità economiche del donante.

Sicuramente, per un privato cittadino, qualche decina o centinaia di euro possono rientrare nel concetto di modico valore, mentre nel caso di una grossa impresa commerciale, anche la somma di un migliaio o più di euro può essere considerata di modico valore.

Da tenere presente che la donazione liberale non può essere assoggettata a nessun vincolo, servizio o attività. In sostanza non si possono mascherare corsi, pubblicità, noleggi, affitti o altro, per donazione. Esa viene fatta dal donatore, solo per motivi di solidarietà e di contributo all’attività dell’associazione, non per un trasferimento di servizio.

Diversamente, nel caso di grosse somme donate a semplici associazioni (come una qualsiasi associazione culturale non riconosciuta), si dovrà comunque applicare l'imposta sulle donazioni.

Inoltre, per le semplici associazioni non riconosciute non è prevista la possibilità di detrarre parte della somma donata dal proprio reddito.

Diverso è invece il regime delle associazioni che hanno la qualifica di onlus o delle associazioni di volontariato iscritte negli appositi registri regionali. Le erogazioni liberali a queste associazioni sono sempre esenti dall'imposta sulla donazioni. Inoltre, il donante può detrarre parte della somma donata dal proprio reddito. Nel caso di donazione effettuate da privati, le erogazioni in denaro danno luogo, a favore del donante, ad una detrazione di imposta del 19%, su un cifra massima donata di 2.065 euro. Nel caso di donazioni effettuate da imprese ed enti commerciali, queste possono donare il 2% del loro reddito ( fino ad un massimo di 2.065) e detrarlo dal loro imponibile fiscale.

Mentre il regime per le Associazioni Sportive Dilettantistiche, il donante può detrarre parte della somma donata dal proprio reddito. Le erogazioni liberali effettuate da persone fisiche beneficiano di una detrazione di imposta lorda del 19%, per un importo complessivo non superiore a 1500 euro. Inoltre, per le erogazioni effettuate da società od enti commerciali è prevista la stessa detrazione.

Invece, in merito all'imposta sulle donazioni, per le ASD non c'è nessuna agevolazione.

Ci trovi su:

 SOCIETA' a 5 e 4 STELLE

Le discipline praticate

.. Vedi i corsi per divenire Quadro Tecnico di Equitazione

 

 

 

 



Sport Nazionale - P.IVA 02134421003 - C.F. 80221590583
Privacy
Home | Mappa del sito | Contatta